Al 15/mo Florence Korea Film Fest il disaster movie “Tunnel”, tra satira sui media ed effetti speciali

Il film, campione d’incassi in Corea, sarà presentato in anteprima italiana alla presenza del regista

Kim Seong-hun

Un disaster movie sui generis, che tra scene d’azione ed effetti speciali spettacolari punta il dito contro i media e la mercificazione delle catastrofi. Questo è “Tunnel”, l’ultimo lavoro del regista Kim Seong-hun che sarà presentato in prima italiana e alla presenza dell’autore venerdì 24 marzo alle 20.00 al cinema La Compagnia di Firenze, nell’ambito della seconda giornata del 15/mo Florence Korea Film Fest. Il film racconta la storia di un uomo (Ha Jung-woo in una notevole prova d’attore) che, rientrando a casa per il compleanno della figlia, rimane intrappolato nel crollo di una galleria. Vivo per miracolo, ha con sé solo due bottiglie d’acqua, il cellulare e la torta comperata per la bambina. Mentre all’esterno scoppia il caso mediatico, per i soccorritori risulta subito ovvio che l’operazione di salvataggio sarà ad altissimo rischio, e all’improvviso ogni attimo si trasforma in una questione di vita o di morte.

Al cinema La Compagnia le proiezioni partiranno alle 15.00 con “Thirst”, il vampire movie vincitore del Premio della Giuria a Cannes 2009 che apre la retrospettiva dedicata a Park Chan-wook. Liberamente ispirato a “Teresa Raquin” di Émile Zola, la pellicola segue la vicenda di un prete deciso a partecipare alla ricerca di un vaccino per un nuovo, terribile virus. Qualcosa però nell’esperimento non va a buon fine, e l’uomo si troverà a confrontarsi con un’insaziabile sete si sangue.

Alle 17.30 sarà il momento di “The truth beneath”, thriller politico che ricrea le atmosfere della celebre serie “House of cards” scritto e diretto dalla giovane regista Lee Kyoung-Mi, già assistente di Park Chan-wook. Yeon-Hong, Jong-Chan e la loro figlia adolescente Min-Jin sembrano la famiglia perfetta: Jong-Chan sta concorrendo alle elezioni come membro dell’Assemblea Nazionale, e sua moglie lo aiuta nella campagna. Il giorno in cui Min-Jin scompare misteriosamente, mentre il marito tenta di salvare le apparenze Yeon-Hong inizia un’indagine disperata, portando alla luce verità inaspettate.

Dopo la presentazione di “Tunnel”, la serata proseguirà alle 22.30 con “Old Boy”, moderno cult vincitore del Gran Premio Speciale della Giuria al Festival di Cannes che ha consegnato Park Chan-wook al successo internazionale. Un uomo viene sequestrato il giorno del quarto compleanno della figlia e rinchiuso in una piccola stanza fornita di televisione, dalla quale apprende di essere stato accusato dell’omicidio della moglie. Rimarrà rinchiuso senza conoscerne il motivo per quindici anni, finché un giorno, inspiegabilmente, non si sveglia fuori dalla sua prigione. Inizierà per lui una febbrile ricerca della verità, che sfocerà nella più violenta delle vendette.

EVENTI COLLATERALI

Alle 16.00 al cinema La Compagnia sarà possibile provare a indossare l’hanbok, il tipico abito da cerimonia coreano, mentre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00 a Palazzo Bastogi (via Cavour 18) sarà aperta la mostra “Minhwa, i dipinti che aprono il nuovo anno”, personale dell’artista Suh Gong Im che porterà in Toscana 35 dipinti realizzati con uno stile risalente al XVII secolo per celebrare l’ingresso nell’anno del Gallo (visitabile fino al 31 marzo, ingresso libero).