Le Mostre di FKFF 2022

What a Wonderful Day! After 10 Years

La mostra della fotografa sud-coreana Jinhee Bae

Dove:
Murate Art District
Quando:
dal 6 al 30 aprile (inaugurazione mostra ore 18.00)
Ingresso:
Gratuito

La prima italiana della mostra "What a Wonderful Day!! After 10 Years" di Jinhee Bae, fotografa sud coreana nata a Seoul, si terrà al MAD Murate Art District (dal 6 al 30 aprile) nell'ambito della ventesima edizione del Florence Korea Film Fest. Nella mostra Jinhee Bae racconta con ritratti fotografici e videoproiezioni la quotidianità e la vita dei suoi amici conosciuti a Londra che come lei erano venuti in Europa da ogni parte del mondo, ciascuno con obiettivi e sogni diversi. Da San Diego a Oslo, dall’Islanda a Taipei, passando per Shanghai, avevano condiviso la cultura inglese ma anche le loro identità reciproche. La mostra narra le vite di quel gruppo di amici a dieci anni di distanza. Cosa stanno vivendo ora? E quali loro attuali posizioni, rientrati nelle loro città, condividono con chi guarda la loro routine, i loro incontri presenti e passati?


Webtoon e Cinema

Dove:
Cinema La Compagnia
Quando:
dal 7 al 15 aprile
Ingresso:
Gratuito

In collaborazione con Lucca Manhwa Academy, attraverso il confronto fra l'opera cinematografica e la trasposizione in webtoon, questa mostra, allestita negli spazi del cinema La Compagnia, analizza le caratteristiche peculiari del webtoon, per presentarlo al pubblico italiano. In esposizione ci saranno delle strisce di weebton tratte dai film che proietteremo in sala: il primo è “Beauty water” animazione horror/thriller di Cho Kyung-hun che racconta la storia di Ye-ji, una ragazza alla quale non piace il suo aspetto fisico e si trasforma repentinamente in icona di bellezza dopo aver provato un prodotto cosmetico miracoloso. L’animazione in 3D, lancia messaggi sull’ossessione per la bellezza, l’avidità e il consumismo. Parla del fenomeno del bullismo e di redenzione “Shark: the beginning” dell’illustratore Kim Woo-sub e trasposto cinematograficamente dal regista Chae Yeo-jun (che sarà ospite della manifestazione martedì 12 aprile). Grazie all’allenamento di un ragazzo più grande, un ragazzo timido e indifeso riesce a sconfiggere le sue paure e a risvegliare lo squalo che è in lui.

Nato in Corea del Sud all'inizio degli anni 2000 come un nuovo tipo di fumetto indipendente, il webtoon (neologismo nato dall'unione delle parole "web" e "cartoon") sta conquistando sempre di più le scene del fumetto coreano e internazionale. Amatissimo dalle giovani generazioni dei nativi digitali per la sua caratteristica peculiare - essere pensato per i device mobili e in particolare il cellulare - dagli anni 2010 il webtoon ha varcato i confini nazionali per diventare, attraverso le piattaforme dedicate, un media narrativo conosciuto e apprezzato anche dal pubblico occidentale per la sua particolare forma grafica, la leggibilità, l'uso del colore, le storie accattivanti. In Corea del Sud, oggi, quello che era nato come fumetto indipendente sul web, ha dato origine a una vera e propria branca dell'industria dell'intrattenimento, con un approccio sempre più orientato verso la transmedialità, che vede spesso lo sviluppo di trasposizioni da e verso altri media come romanzi o produzioni televisive e cinematografiche, come i titoli che andiamo a presentare nell'edizione di quest'anno.