17th Florence Korea Film Fest - Festival dedicato al cinema coreano a Firenze

YELLOW HAIR

Titolo Coreano:
노랑머리
Pronuncia Originale:
Norang Meori
Titolo Italiano:
Capelli gialli
Regista:
Anno:
1999
Durata:
85
Cast:
Kim Hyeon-cheol, Kim Ki-yeon, Lee Jae-eun
Sceneggiatore:
Fotografia:
Musica:
Nazione:
Corea del Sud, Francia, Giappone, USA, Regno Unito
Formato:
Colore:
Colore, Bianco e Nero
Formato:
35mm, HD, DCP, Beta, 16mm, 2D, MOV
Lingua:
Inglese, Italiano, Coreano, Giapponese, Cinese, Mandarino, Francesce
Sottotitoli:
Italiano, Inglese, Tedesco, Francesce
Genere:
Formato:
35mm, HD, DCP, Beta, 16mm, 2D, MOV
Distribuzione Internazionale:
Edizione Festival:
Rassegna/Retrospettiva:
Sinossi

Yu-na and Sang-hee sono due giovani donne dall'aspetto appariscente che vivono insieme. Completamente disinteressate alle responsabilità della vita, le due ragazze dividono tutto, anche il sesso. Una sera incontrano in un locale un uomo solitario e dall'aspetto molto triste, Yeong-kyu. Dopo aver passato la notte con lui, pian piano se ne invaghiscono, trascorrendo con lui giorni e notti all'insegna del sesso più sfrenato. Yu-na ben presto si innamora di lui, ma Yeong-kyu inizia a frequentare nuovamente, e di nascosto, la sua ex-fidanzata. Folli di gelosia, le due ragazze cercheranno di non perdere il loro uomo, ma a che prezzo?

Recensione Film

Uscito alla fine degli anni Novanta, Yellow Hair desta grande scandalo in Corea, non solo per l'estremo realismo di alcune sequenze, ma soprattutto per la rappresentazione esplicita del sesso promiscuo e per la natura violenta e possessiva che anima le due donne protagoniste. In questo drammatico e ossessivo menage à trois, in cui la poesia, l'amore, la memoria, l'abbandono e la vendetta diventano l'unica possibile metafora di una doppia vita criminale, si riflette la difficoltà della società coreana di vivere i sentimenti e il sesso se non in forma estrema. Mettendo insieme eros e tanatos in un film che si nutre di diversi generi (erotico, melodramma, poliziesco), il racconto diventa sempre più oscuro e indecifrabile, grazie anche a una costruzione ellittica che contribuisce a rendere ancor più tragica e inafferabile la spirale in cui Yeong-kyu cade, trascinato a fondo da queste due donne determinate a sacrificare ogni cosa sull'altare dell'amour fou.