17th Florence Korea Film Fest - Festival dedicato al cinema coreano a Firenze

SHE CAME FROM

Titolo Coreano:
그녀에게
Pronuncia Originale:
Geu-nyeo-e-ge
Titolo Italiano:
Lei Veniva da...
Regista:
Anno:
2010
Durata:
82 minuti
Cast:
Cho Sung-ha, Han Jooyoung
Sceneggiatore:
Fotografia:
Musica:
Nazione:
Corea del Sud, Francia, Giappone, USA, Regno Unito
Formato:
Colore:
Colore, Bianco e Nero
Formato:
35mm, HD, DCP, Beta, 16mm, 2D, MOV
Lingua:
Inglese, Italiano, Coreano, Giapponese, Cinese, Mandarino, Francesce
Sottotitoli:
Italiano, Inglese, Tedesco, Francesce
Formato:
35mm, HD, DCP, Beta, 16mm, 2D, MOV
Distribuzione Internazionale:
Edizione Festival:
Rassegna/Retrospettiva:
Sinossi

In-Soo, giovane regista di Seoul, è a a Busan per ingaggiare l’attrice protagonista del suo film,mentre Dong-yeon è in città per rivedere la figlia abbandonata da 20 anni prima di perdere completamente la vista. In-Soon incontra Hye-ryeon, ragazza misteriosa in viaggio sulle tracce dei ricordi del suo passato, e decide di riscrivere la sua sceneggiatura ispirandosi alle sue vicende. Ma le tre storie apparentemente lontane, a poco a poco iniziano ad intrecciarsi l’una con l’altra, e forse non è solo frutto del caso…

Recensione Film

She came from è un film complesso, per tematiche, per struttura, per indole. Ermetismo, destrutturazione testuale, ma anche e soprattutto riflessione psicologica sulle dinamiche dell’abbandono e sulle implicazioni che la perdita provoca in chi la infligge e in chi la subisce. Al centro tre diverse forme di fuga dalla responsabilità, ma anche tre versioni di pentimento, di ritorno a casa, che forse sono, a ben vedere, una sola. Delle ragioni di questi abbandoni non ci è dato sapere alcun dettaglio, ma davanti a noi si dipana chiara la disperazione del senso di colpa, degli strascichi che questo lascia e di come tre diverse personalità possono affrontarlo.