Titolo Coreano: 과속스캔들

Pronuncia Originale: Gwasok Seukaendeul

Titolo Italiano:   Lo Scandalo

Regista: KANG HYEONG-CHUL
Anno:  2008
Cast: Chung Won-joong, Hwang-woo Seul-hye, Im Ji-gyu, Kim Gi-bang, Kim Hye-jin, Park Yeong-seo, Yim Seung-dae
Sceneggiatore: Kang Hyeong-chul
Fotografia: Kim Jun-young
Luci: Lee Seong-jae
Montaggio: Nam Na-yeong
Musica: Kim Joon-seok
Direttore Artistico: Lee Yo-han
Costumi: Eom Ho-jeong
Make Up: Park Seon
Audio: Lee Seung-yeop

Nazione: Corea del Sud

Formato Film: Lungometraggio

Durata: 108 min.

Colore: Colore

Lingua: Coreano

Sottotitoli: Italiano, Inglese
Genere: Commedia

Formato: 35mm
Produzione: Ahn Byung-ki, Toilet Pictures
Distribuzione Internazionale: M-Line Distribution

Sezione Festival: Orizzonti Coreani, K-Comedy

Anno Festival: 2012

Sinossi:

Con una carriera da rock-star alle spalle, ed una da dj nel pieno del suo fulgore, nulla e nessuno può turbare Hyun-soo e la sua vita perfetta. “Nulla e nessuno”, se non l’arrivo improvviso di una figlia, per di più ragazza madre, piombata come un fulmine a ciel sereno nella sua casa da ricco playboy. Ma la faccenda si complica sempre più, rendendo “Scandal Makers” una deliziosa commedia dai toni e dai tempi perfettamente dosati, oltre che un sorprendente esordio per Kang Hyeong-cheol.


Recensione Film:

Sulla carta Scandal Makers sembrerebbe essere null’altro che la più classica delle commedie da happy-ending, ma al di là di ogni ragionevole sospetto e del cliché a cui aderisce, c’è molto di più. Nel magma della commedia sentimentale di ogni ordine e grado, il film di Kang spicca per una serie di valori aggiunti per nulla scontati e solitamente non associati ad un’opera prima: la regia matura, l’uso consapevole e disinvolto della tecnica cinematografica che si fa evidente sin dai titoli di testa, l’abile gestione del registro brillante, e non ultima l’ottima interpretazione dei tre protagonisti. Scandal Makers ha il tocco scanzonato e delicato di About a Boy e la freschezza e i picchi comici e personali che Kang ha già fatto suoi nella sua esperienza di regista di corti, il tutto condito da tipiche situazioni da commedia degli equivoci, complicate da una trama ben congegnata e da elementi di farsa spassosi ed originali.

Relatore: Gabriella Cerbai

Trailer: