17th Florence Korea Film Fest - Festival dedicato al cinema coreano a Firenze

AFTER MY DEATH

Proiezioni:
Cinema La Compagnia - 23 Marzo 2019 - 15.00
Titolo Coreano:
죄 많은 소녀
Pronuncia Originale:
Choi-ma-neun so-ney
Titolo Italiano:
Dopo la mia morte
Regista:
Anno:
2017
Durata:
107
Cast:
Go Won-hee, Jeon Yeo-bin, Seo Hyun-woo, Seo Young-hwa, Yoo Jae-myung
Sceneggiatore:
Fotografia:
Musica:
Nazione:
corea del sud
Formato:
Colore:
colore
Formato:
dcp
Lingua:
coreano
Sottotitoli:
Italiano, Inglese
Genere:
Formato:
dcp
Distribuzione Internazionale:
Edizione Festival:
Sinossi

Kyung-Min, una studentessa del liceo scompare nel nulla e non si riescono a trovare le sue tracce, anche se si sospetta che si sia suicidata. Una sua compagna di classe, Young-Hee, scopre di essere stata l'ultima persona a vederla viva. La madre della ragazza scomparsa lancia rapidamente accuse contro Young-Hee, accusandola di aver spinto al suicidio la figlia. Presto, le indagini iniziano a seguire una piega inaspettata e anche i compagni di classe e i docenti mettono in discussione l’innocenza di Young Hee.

Recensione Film

Il suicidio tra gli adolescenti è estremamente alto in Corea, con questa tematica di base il film si apre, però, a diversi temi che colpiscono la società odierna. Avere degli adolescenti al centro della narrazione permette una migliore esplorazione della tematica della disparità tra i più deboli e i più forti sottolineando la crudeltà dei ragazzi e la difficoltà di trovare il proprio posto nel mondo quando ci si sente un estraneo. Peculiarità da sottolineare in questo film è che la narrazione si concentra esclusivamente su personaggi femminili, fatto ancora abbastanza raro in film diretti da uomini, come in questo caso. I personaggi sono scritti con diverse ed interessanti sfumature che lascia liberi di giudicare senza ‘imporre’ un giudizio preconfezionato, creando in questo modo una relazione stretta con lo spettatore. La storia in sé già molto interessante viene supportata dall’ottima interpretazione delle due protagoniste, la giovane Jeon Yeo-bin e l’attrice ‘veterana’ Seo Yong-hwa.