Locandina Korea Film Fest 2016
Festival.accrediti

ISCRIZIONE ASSOCIAZIONE - TAEGUKGI-TOSCANA KOREA ASSOCIATION

Festival Prevendita

Marzo 2016
L M M G V S D
29 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
E-mail
Twitter
Facebook
Youtube
Instagram

Film 200 Pounds Beauty
 

200 Pounds Beauty

200 Pounds Beauty
Titolo Coreano
미녀는 괴로워
Pronuncia Originale
Minyeoneun Goerowo
Titolo Italiano
Una bellezza da 90 kili
Anno
2006
Sceneggiatore
Kim Yong-hwa
No Hye-yeong
Suzuki Yumiko
Produttore
Park Mu-seung
Won Dong-yeon
Bang Chu-sung
Assistente al direttore
Moon Ju-ri
Fotografia
Park Hyun-cheol
Luci
Lee Seok-hwan
Montaggio
Park Gok-ji
Jeong Jin-hui
Musica
Lee Jae-hak
Direttore Artistico
Jang Gen-young
Materiale di Scena
O Je-gwan
Costumi
Jo Sang-gyeong
Make-up
Song Jong-hui
Audio
Lee Seung-chul
Effetti Speciali
Kim Byeong-gi
Arti Marziali
Gwon Seung-gu
Nazione
Corea del Sud
Formato Film
Lungometraggio
Durata
120'
Colore
Colore
Lingua
Coreano
Sottotitoli
Inglese
Italiano
Genere Principale
Commedia
Romantico
Formato
35mm
Produzione
KM Culture, REALies
Distribuzione Internazionale
Showbox/Mediaplex
Cast
Joo Jin-mo
Kim A-jung
Sung Dong-ill
Yim Hyun-sik
Rhin Hon-ey
Seo Yun
Kim Yong-geon
Park No-sik
Lee Beom-soo
Lee Won-jong
Ryu Seung-su
Sezione Festival
Orizzonti Coreani
Anno festival
2012
Sinossi

Hanna è la “vera voce” di Ami, famosa cantante pop coreana. Nonostante questa la ignori, o peggio ancora la umili davanti al suo amore segreto Sang-jun, Hanna è una ragazza dolce e piena di qualità. Davanti all’ultimo sopruso Hanna prende la decisione della vita: sottoporsi ad una plastica total body, che possa finalmente allineare il suo corpo alla sua anima. Sang-jun, si ricrederà?
Recensione Film

Il mondo del K-pop, fenomeno di costume di proporzioni inimmaginabili, paragonabile per noi forse, per seguito e per peculiarità territoriale, a quello dei neomelodici napoletani che sono divi in “patria” e semisconosciuti al di là dei propri confini, è il brodo di coltura in cui si sviluppa questa storia d’amore classica e senza tempo. Sfodera citazioni e attinge a commedie statunitensi di prima fascia e non, fra tutte Amore a prima svista, e 30 anni in un secondo, perché il concetto della trasformazione, del brutto anatroccolo che sboccia e si prende la rivincita in primis, sull’acerrima rivale, e quindi su tutto il proprio mondo, è un clichè tanto consolidato quanto amato sia in letteratura che al cinema. Ed il “proprio mondo” per Hanna è proprio questo effimero ed artefatto star system in salsa coreana, fatto di palchi imponenti, ballerini, costumi glitterati, canzoncine orecchiabili dagli ammiccantio testi americaneggianti. 200 Pounds beauty è il pretesto per smascherare scanzonatamente il mondo artificioso dei divi di plastica, e per raccontare una storia senza tempo, con una morale e dei principi intramontabili ed universali.
Relatore recensione
Gabriella Cerbai
Video



Powered by JReviews
Creazione siti web

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta - Per maggiori informazioni.

Accetto i cookie per questo sito.