17th Florence Korea Film Fest - Festival dedicato al cinema coreano a Firenze
17th Florence Korea Film Fest - Festival dedicato al cinema coreano a Firenze

MOMENT TO REMEMBER, A

Proiezioni:
Cinema La Compagnia - 22 Marzo 2019 - 17.00
Titolo Coreano:
내 머리속의 지우개
Pronuncia Originale:
Nae Meorisokui Jiwoogae
Titolo Italiano:
Un momento da ricordare
Regista:
Anno:
2004
Durata:
144
Nazione:
corea del sud
Formato:
dcp
Tipologia:
Colore:
colore
Lingua:
coreano
Sottotitoli:
Italiano, Inglese
Genere:
Distribuzione Internazionale:
Interpreti:
Jung Woo-sung, Son Ye-jin
Sceneggiatore:
,
Musiche:
Direttore alla Fotografia:
Edizione Festival:
Sezione Festival:
Omaggio a Jung Woo-Sung
Rassegna/Retrospettiva:
Sinossi

Fin dal loro primo incontro la relazione fra Soo-jin e Chul-soo è sempre stata passionale. Lei è una giovane designer con un amore turbolento alle spalle, lui lavora come capocantiere e, a causa di un rapporto conflittuale con la famiglia, è piuttosto disilluso. Il loro grande amore, coronato dal matrimonio, sembrerebbe aver portato per entrambi la serenità del cuore, ma una seria diagnosi medica spezza il loro idillio.

Recensione Film

Un film completamente romantico divenuto un successo commerciale da record nel cinema asiatico “A Moment to Remember” va al di là del suo genere sorprendendo lo spettatore con il perfetto bilanciamento tra toni lievi e drammatici. Jung Woo-sung è completamente a suo agio nel ruolo di un uomo disilluso, forse anche un po’ cinico, che con estrema difficoltà finisce per arrendersi a uno di quegli amori destinati a cambiare il corso di una vita. A dividere la scena con lui in questo moderno “Love Story”, in cui una felice vita coniugale viene spezzata dal sopraggiungere di una terribile malattia, una giovanissima, ma già molto consapevole del suo potenziale, Son Ye-jin che si rivela una partner ideale durante tutto lo svolgersi degli eventi. Entrambi gli attori, interpretando personaggi che malgrado la loro profonda diversità caratteriale sono uniti da un legame viscerale, si offrono senza riserve alla realizzazione di una storia commuovente che tocca tutti i nervi scoperti della umana fragilità evitando però di cercare la scorciatoia di una eccessiva drammaticità.